; Vilma Tosco | Pet's Planet

Vilma Tosco | Pet's Planet

Data

giu 12, 2014

Lisa Brauner

Data

giu 12, 2014

Nonostante il clima di crisi economica perdurante e la contrazione dei consumi in vari settori, il comparto degli alimenti destinati agli animali domestici si mantiene vitale e continua con un trend di crescita anche nel 2013, come già evidenziato negli anni trascorsi. L’analisi effettuata annualmente dalla Assalco-Zoomark, in merito all’alimentazione e alla cura degli animali da compagnia in Italia, rileva che anche nel 2013 il settore è cresciuto del 2,1% per un valore totale di 1.735,5 milioni di Euro. Anche in questo caso, la scelta della formula del franchising si presenta come un’ottima opportunità per evitare tutti quei rischi connessi al mettersi in proprio e per usufruire, in ultima analisi, di un format già testato e di un’immagine di marca già conosciuta nel mercato e quindi facilmente riconoscibile dai consumatori. 

A Vilma Tosco, Direttore Generale della Prodes, abbiamo posto alcune domande per capire come ha fatto quest’azienda, con il sistema di franchising Pet’s Planet, a sviluppare un business vincente in un periodo di crisi.

La società Prodes, di cui lei è General Manager, è un produttore di alimenti per animali domestici. Quando è stata fondata e com’è iniziata la commercializzazione di questi prodotti? 

Prodes fa parte di un Gruppo italiano che produce alimenti per cani e gatti da oltre 40 anni. All’inizio del 2002 abbiamo “inventato” la professione di Consulente Nutrizionale Pet’s Planet per cani e gatti, in franchising. 

Qual'è stata la sua esperienza pregressa prima di iniziare a lavorare in questo settore che le statistiche evidenziano in crescita costante? 

In realtà io provengo proprio da questo settore, in quanto mi occupo di alimentazione per cani e gatti da oltre 25 anni! Mi sono occupata di formulazione e di produzione, ho realizzato numerose linee di prodotti e creato reti vendita, iniziando dal settore tradizionale. 

In che anno Prodes ha iniziato la distribuzione commerciale attraverso la creazione di una rete di affiliati?

Nel 2002. Quando abbiamo rilevato questo ramo d’azienda, c’erano 7 Affiliati con una presenza solo italiana. Adesso gli Affiliati sono oltre 110, dei quali circa 30 sono in Francia e Belgio.

Che caratteristiche deve possedere il vostro franchisee ideale? 

Un po’ provocatoriamente direi “solo voglia di lavorare”, perché a tutto il resto pensiamo noi…

Attualmente, la rete Pet's Planet copre l’intero territorio nazionale o ci sono ancora zone inesplorate?

Copre l’intero territorio, ma a “macchia di leopardo”, quindi ci sono ancora molte zone disponibili. 

Avete incominciato recentemente la penetrazione commerciale del mercato europeo: quali sono le eventuali difficoltà e le prospettive di sviluppo del brand oltreconfine?

Anche nel resto d’Europa operiamo in un mercato ancora in crescita, e questo gioca a nostro favore. A nostro svantaggio c’è un po’ l’idea che in molti paesi europei si ha dell’Italia, e a nostro vantaggio il fatto che l’Italia è riconosciuta come la patria dell’ottimo cibo. E se siamo capaci a fare ottimo cibo per umani, lo siamo anche per i migliori amici dell’uomo! 

Verso quali mete evolve il settore di alimenti per animali domestici e quali sfide, in termini di innovazione, si prospettano all’orizzonte per Prodes e Pet's Planet?

Il segmento che cresce di più è quello degli alimenti super premium. Ed è esattamente in questo segmento che si colloca il progetto Pet’s Planet. Oltre a questo fatto, va considerato che si dà sempre più valore al servizio, e noi diamo il servizio della consegna gratuita a domicilio. Ciò che è più apprezzato, comunque, è la nostra professionalità come Consulenti Nutrizionali. Quando il proprietario dell’animale si affida al nostro sistema… non ci abbandona più! Quest’anno, inoltre, abbiamo implementato il nostro format con la proposta della Club House, cioè un “non negozio” che diventa la base per tutte le attività Pet’s Planet svolte sul territorio e luogo d’incontro con i proprietari di animali.”