; Confimprese: a febbraio calo delle vendite nei centri commerciali.

Confimprese: A febbraio calo delle vendite nei centri commerciali

Data

mar 20, 2014

(Milano, 19 marzo 2014) – Il Barometro Confimprese Lab-Nielsen delle vendite nei centri commerciali segna -2,51% nel mese di febbraio sullo stesso periodo 2013 e – 0,01% sull’intero anno. Il totale mercato a valore arretra nuovamente di 2 punti percentuali, mentre in gennaio le vendite avevano raggiunto il +2,39% sia sul mese di dicembre 2013 sia sull’anno. Anche nello split per area gli andamenti sono negativi con un picco massimo per l’Area4 (Abruzzo, Molise, Puglia Basilicata, Campania, Calabria, Sicilia) che segna un pesante -7,63% nel solo mese di febbraio vs un -1,81% di gennaio 2013 sullo stesso mese 2013. 

«C’è un’unica spiegazione – spiega Mario Resca, presidente Confimprese – al vistoso calo delle vendite di febbraio: l’effetto saldi di gennaio. I consumatori hanno approfittato dei saldi partiti nella prima settimana dell’anno con riduzioni già al 50%, acquistando, però, solo il necessario e le priorità. Febbraio è notoriamente un mese difficilissimo, i fatturati vanno in picchiata, perché esaurita la corsa ai saldi il consumatore aspetta le nuove collezioni. In più oggi pesano le scelte politiche del passato. C’è un solo un modo per far ripartire i consumi: creare posti di lavoro». 

Quanto ai fatturati di iper e super sono stabili (-0,1%), con un forte divario di performance tra gli Iper >4.500 che continuano il loro trend negativo (-5,7%) e i supermercati e i superstore che crescono del +1,2%. Si conferma la difficoltà del non food (-5,1%).