Franchises News


April 2, 2010

A Leader Mobile le congratulazioni del Ministro Scajola

Comunicato Stampa

Con la pubblicazione delle liste dei primi 100 progetti partecipanti al bando Industria 2015 ed ammessi a finanziamento, il Ministero dello Sviluppo Economico riafferma tangibilmente l’impegno profuso per il rilancio economico nazionale.

Tra queste eccellenze del panorama produttivo italiano emerge il ruolo assegnato al Polo Centralizzato Promozione Italia (del cui programma Leader Mobile è tra le capofila e partner strategico), che si identifica quale primario player per lo sviluppo delle più innovative e produttive attività finalizzate a supportare il rilancio delle imprese italiane, nonché la piena valorizzazione e tutela del Made in Italy e dell’intera offerta nazionale.

Al Polo Italia viene così riconosciuta una funzione propulsiva per lo sviluppo dell’intero sistema Italia che vede nel Marchio Unico Nazionale e l’abbinato sistema Anticontraffazione (proprietà industriale di Leader Mobile) il primario strumento atto a sostenere lo sviluppo promo-commerciale delle imprese italiane e la massima valorizzazione del Made in Italy. L’impegno del Ministero dello Sviluppo Economico consente quindi all’Italia di dotarsi, quale primo paese al mondo, di innovativi e strategici strumenti di promozione che vedono Polo Italia collocarsi al vertice della classifica dei programmi riferiti all’obiettivo afferente il presidio strategico dei mercati, incentrati sull’introduzione di sistemi innovativi finalizzati a valorizzare l’identità del prodotto Made in Italy, agevolandone la commercializzazione.

Questi strumenti consentono, inoltre di garantire lo sviluppo di più proficue politiche di branding nazionale in grado di sostenere l’intera offerta italiana, comunicando in modo chiaro la qualità distintiva del prodotto Made in Italy, permettendone, così, lo stabile e duraturo posizionamento sui più elevati target mondiali tramite la promozione dello stile di vita italiano.

I programmi sono ovviamente riferiti all’immediata introduzione dei primari strumenti atti a sostenere, in questo periodo di crisi, le iniziative promozionali sviluppate dalle imprese dei diversi settori quali l’agroalimentare, il tessile, il vitivinicolo, il calzaturiero, il design e l’artigianato, oltre che nei confronti di Pubbliche Amministrazioni centrali e periferiche.
Il Polo Centralizzato Promozione Italia si è posizionato al quindicesimo posto nella lista generale, con l’attribuzione di fondi per un importo di circa 9 milioni di euro.



Altri articoli di notizie rispetto allo stesso mese


Marzo 2010

Febbraio 2010

Gennaio 2010

Dicembre 2009