Articoli


Franchising in Usa: dovere di trasparenza, registrazione federale e presso gli Stati

Da: Email Author

FDD, Federal Disclosure Document



central park

Il governo federale americano, e quello di almeno quindici Stati americani, richiedono la registrazione e il rilascio, da parte del franchisor, di un documento detto “disclosure” (informativa precontrattuale), il quale fornisce tutta una serie di informazioni dettagliate al fine di permettere al potenziale franchisee di valutare l’investimento e la convenienza ad aderire a un determinato sistema di franchising.

Le informazioni necessarie contenute in queste registrazioni variano da Stato a Stato e rispetto a quelle del governo federale, ma in linea di massima sono richieste informazioni dettagliate nell’ambito di 23 categorie, in merito al franchisor e alla sua struttura organizzativa, con l’obiettivo di informare in modo sufficiente l’investitore e quindi consentirgli di prendere una decisione consapevole.

Il documento di disclosure federale (FDD, Federal Disclosure Document) non necessita di registrazione presso il governo, ma deve includere un elenco di informazioni dettagliate da consegnare al potenziale franchisee prima della firma del contratto di franchising. Il FDD stabilisce che l’investitore riceva queste informazioni almeno 14 giorni prima di versare qualsiasi somma in denaro o di firmare un contratto. Inoltre, almeno tredici Stati richiedono che i documenti siano prima depositati con quello Stato. I documenti richiesti dai vari Stati devono essere in alcuni casi approvati prima dallo Stato, oppure solamente depositati.

Ventuno delle 23 categorie del FDD contengono informazioni in merito al franchisor, mentre le rimanenti riguardano l’esperienza attuale del sistema di franchising offerta:

1. Informazioni riguardo la società del franchisor, le società affiliate e gli azionisti.
2. Identità ed esperienza delle persone che rivestono posizioni “chiave” all’interno dell’organizzazione del franchisor. 
3. Contenziosi. 
4. Fallimenti.
5. Pagamento richiesto come diritto d’ingresso (initial franchise fee).
6. Altri costi e spese.
7. Previsione dell’investimento necessario, inizialmente, da parte del franchisee.
8. Restrizioni sull’acquisto di prodotti o di servizi.
9. Obblighi da parte del franchisee.
10. Disponibilità di finanziamento e a quali condizioni.
11. Obblighi da parte del franchisor.
12. Esclusiva territoriale.
13. Marchi.
14. Brevetti, diritto d’autore, informazioni riservate.
15. Obbligo del franchisee a partecipare in prima persona nell’operazione di franchising.
16. Restrizioni sulla scelta di prodotti o di servizi da offrire.
17. Rinnovare e risolvere il contratto di franchising, riacquistare, modificare, trasferire, metodo di risoluzione delle dispute.
18. Identità dei personaggi noti utilizzati per promuovere la vendita della franchise.
19. Previsioni sui risultati derivanti dalle vendite.
20. Elenco di altri franchisee aderenti alla rete e location
21. Previsioni economiche.
22. Contratti.
23. Conferma di ricevuta.



Guarda le altre notizie di questo mese


Febbraio 2013

Gennaio 2013

Dicembre 2012

Novembre 2012