Franchises News


November 30, 2010

Report finale FRANCHISINGinMOSTRA 2010

Comunicato stampa

 

Esordio positivo quello del FRANCHISINGinMOSTRA, che si è concluso il 15 novembre alla Mostra D’Oltremare di Napoli. La prima edizione della fiera dell’affiliazione commerciale e del franchising dedicata allo sviluppo economico del Mezzogiorno, ha registrato ampi consensi tra gli operatori del settore, a conferma della giusta intuizione degli organizzatori nell’investire in un progetto ambizioso in un momento delicato e di profondi cambiamenti sia nel settore dell’affiliazione commerciale che nel mondo fieristico del comparto.
Le rilevanti partnership messe a punto dagli organizzatori della manifestazione, con i media più rappresentativi del settore, quali Millionaire (Virgilio Degiovanni Editore), il Denaro (Edizioni del Mediterraneo), i portali Infofranchising.it, cliccafranchising.it, Lavoroeformazione.it, bakeca.it, helpfranchising.it, okfranchising.it, tuttifranchising.it, hanno amplificato la risonanza mediatica della manifestazione. La collaborazione con Mr Comunication, società leader del settore recruiting ha permesso ai marchi in franchise presenti di incontrare, direttamente in fiera, aspiranti franchisee grazie alla preselezione dei profili dei candidati potenzialmente interessati ad aprire punti vendita affiliati. La partecipazione di importanti società di consulenza, che proprio nell’area di Napoli hanno il proprio core business, quali la Centaro & Associati e la Promoretail, hanno indubbiamente accresciuto il valore della manifestazione come strumento per orientare anche i potenziali franchisor interessati al lancio di una nuova rete sul mercato dell’affiliazione commerciale.

L’offerta di affiliazione degli oltre 60 franchisor rappresentanti la maggioranza dei settori merceologici che hanno esposto alla manifestazione (in maniera particolare il settore dei servizi, dell’abbigliamento e accessori, del commercio specializzato, dell’ospitalità e turismo), la possibilità di esser seguiti da un’azienda leader nel settore del recruiting, come Mr Comunication, il ricco programma formativo e informativo messo a punto dagli organizzatori in collaborazione con le società di consulenza e con i media partner sopra indicati, hanno richiamato per la tre giorni napoletana oltre 8.000 presenze.
Questo dato testimonia, quindi, che la scommessa fatta dagli organizzatori di realizzare una fiera del franchising dedicata al Sud, può ritenersi più che vinta. Il successo della manifestazione – che ha ricevuto numerosi apprezzamenti da vari fronti – ha confermato l’interesse suscitato dalle Regioni del Sud Italia – in particolare della Campania (70% dei visitatori mappati della manifestazione), Puglia (10%), Calabria (circa 4%), Basilicata, Sicilia e Lazio (3%) – nei confronti del franchising inteso soprattutto come sbocco professionale per i più giovani (il 46% del totale dei visitatori della manifestazione aveva età compresa tra i 18 e i 35 anni, di cui oltre il 25% si è dichiarato potenziale franchisee).

La profilatura del visitatore medio della manifestazione ha fatto riscontrare una maggioranza di visitatori di sesso maschile (65%) prevalentemente di età compresa tra i 35 e i 50 anni. La fascia di età preminente delle donne che hanno preso parte al salone è stata quella tra i 18 e i 35 anni (19%) seguita da quelle di età comprese tra i 35 e i 50 anni. Stimolante è la riflessione sulle dichiarazioni relative ai settori merceologici sui quali sono concentrati gli intessi dei visitatori della manifestazione: il settore abbigliamento e intimo, unito a quello delle calzature, pelletteria e accessori hanno costituito attrattiva per circa il 15% dei visitatori; il settore della ristorazione (comprendente anche gelaterie e yogurterie) hanno attratto il 10% dei visitatori della manifestazione; cosmetica, profumerie, erboristerie, farmacie e parafarmacie, estetica e benessere sono stati motivo di visita per oltre il 9% dei partecipanti mentre il turismo per il 7% dei visitatori. 
Alto il livello di scolarizzazione di quanti hanno visitato la manifestazione dal 13 al 15 novembre: oltre il 58% era in possesso di un diploma e circa il 35% di una laurea. Tale dato – considerato in assoluto – fa riflettere come sempre più il franchising sia considerato come uno sbocco professionale di alto livello, grazie all’inserimento in reti ad ampio valore aggiunto. Al momento della visita al salone, il 31% svolgeva la libera professione, il 22% erano impiegati, il 18% disoccupati e il 13% commercianti.

Altro dato assolutamente degno di nota è la presenza tra i visitatori di potenziali franchisee (oltre 50%) con esperienza pregressa nel mondo del commercio e, in particolare: circa il 22% nel settore abbigliamento, accessori e calzature; circa il 19% nel settore turismo e ristorazione; circa il 12% nel settore alimentare e GDO; circa il 6% nel settore immobiliare, creditizio e assicurativo. 
Rilevante anche la percentuale dei potenziali franchisor (35%) che hanno visitato la manifestazione e che si sono dichiarati interessati a generare un nuovo network a partire da punti vendita esistenti. Quest’ultima informazione conferma la fertilità di un territorio (quello della Campania e del Sud più in generale) che appare ormai pronto all’avvio di un processo di globalizzazione, come già sostenuto da illustri esperti della disciplina del commercio organizzato. Basti pensare all’interesse e alla diffusione graduale all’interno di marchi in franchising all’interno ad esempio della regione Campania o addirittura del CIS di Nola, il maggiore Sistema di distribuzione commerciale d’Europa nato per il commercio all’ingrosso e specializzato nella distribuzione non food.
Tra gli interessi dichiarati, inoltre c’è da tener conto, che i visitatori si aspettano da una manifestazione sul franchising la possibilità di essere informati sulla tematica dei finanziamenti alle imprese e alle nuove reti in fase di start up da un lato (40% degli intervistati) e sulla formazione e le tecniche di vendita dall’altro (33%) in modo da poter competere al meglio nel mercato. Questa informazione costituisce un utile spunto per la crescita della manifestazione e per il futuro sviluppo del calendario di appuntamenti delle prossime edizioni.



Altri articoli di notizie rispetto allo stesso mese


Ottobre 2010

Settembre 2010

Agosto 2010

Luglio 2010