Franchises News


November 20, 2008

Fifth Avenue ancora la più cara al mondo

Fonte: Fashion Magazine




Fifth Avenue continua a essere la via con gli affitti dei negozi più elevati al mondo. Seguono Causeway Bay a Hong Kong, Avenue des Champs Elysées a Parigi e via Montenapoleone a Milano. Istanbul, invece, è la città che ha messo a segno la maggiore performance di crescita. Questo quanto emerge dalla classifica sui canoni di locazione nelle principali strade del lusso di Cushman & Wakefield, presentata al Mapic di Cannes.
Nella ricerca, che analizza 236 principali arterie dello shopping in 48 Paesi del mondo nel periodo giugno 2007/2008, si premette che le strade prese in esame stanno dimostrando un’elevata tenuta nei confronti della congiuntura economica globale: i livelli dei canoni di locazione del settore retail risultano essere rimasti stabili o sono aumentati per il 94% delle vie monitorate.
“La domanda di spazi di primo livello, che spesso si rivelano insufficienti, è guidata da molti fattori - ha spiegato John Strachan, responsabile retail di C&W a livello globale -. Per quanto riguarda i player del settore lusso, una presenza nelle vie più prestigiose è essenziale per il posizionamento del brand e a volte non si tiene conto di quanto un negozio possa essere effettivamente profittevole”. “Il collocarsi del marchio in un’alta ‘sfera’ - ha precisato - aiuta però a guidare le entrate attraverso altri canali, quali internet e le vendite di prodotti come profumi e accessori, che sono commercializzati in modo molto più massiccio”.
Questo spiegherebbe anche perché, nonostante le difficoltà economiche, non si è registrato un calo delle attività nella prima parte dell’anno: i retailer si sono comunque dimostrati più cauti rispetto agli anni passati e meno disponibili nel pagare canoni eccezionali, a meno che le location siano di livello straordinario.
Entrando nel merito dei canoni di locazione, la Fifth Avenue guida la classifica con 17.044 euro al metro quadro all’anno, per Causeway Bay a Hong Kong si parla di 12.161 euro, mentre per Avenue des Champs Elysées la cifra è di 7.732.
“Per quanto riguarda il mercato della Penisola - ha detto Thomas Casolo, partner, responsabile retail in town C&W Italia - la nostra ricerca ha finalmente introdotto un’importante novità: è stata inglobata nel valore del canone di locazione anche la buonuscita (prassi tipicamente italiana, ndr), permettendo di indicare il valore reale e di poter effettuare una comparazione a livello internazionale”.
In questo modo via Montenapoleone a Milano è salita a 6.700 euro al metro quadro anno, guadagnando la quarta posizione. “A volte questa cifra arriva anche a 9mila-9.500 euro, se si tratta di spazi di dimensioni ridotte”, ha commentato Casolo. Via della Spiga è invece a 4.700 euro al metro quadro all’anno e corso Vittorio Emanuele a 4.500 euro. A Roma le cifre oscillano dai 6.200 euro di via Condotti ai 3.000 di via Cola di Rienzo.
Infine, la città di Istanbul ha messo segno la crescita più eclatante passando dalla 32esima alla 24esima posizione: la Abdi Ipekci (lato europeo) è arrivata a costare 1.756 euro al metro quadro all’anno.
e.c.

http://www.fashionmagazine.it

 



Altri articoli di notizie rispetto allo stesso mese


Ottobre 2008

Settembre 2008

Agosto 2008

Luglio 2008