Franchises News


May 24, 2012

No+Vello a Franchising Nord 2012 investe insieme ai suoi affiliati

Il franchising internazionale specializzato in foto depilazione, parteciperà alla fiera di Piacenza per presentare la nuova formula "No+Vello investe con te"

 

Roma, 23 maggio 2012 - No+Vello, franchising internazionale specializzato in foto depilazione, 2° classificato al Best Franchisee of the World 2011, presente in 15 Paesi con più di 1200 centri, parteciperà a Franchising Nord che si terrà a Piacenza il 26 e il 27 maggio, per presentare “No+Vello investe con te”, il nuovo progetto di investimento che mira ad agevolare l’apertura di nuovi centri affiliati.

Con la nuova formula NO MAS VELLO INVESTE CON TE, chiunque sia interessato a entrare nel franchising, può farlo anticipando solo la metà dell’investimento richiesto, ovvero 15.000 euro, mentre i rimanenti 15.000 vengono finanziati da No+Vello senza interessi e senza garanzie personali.

“Visto il periodo di forte crisi, in cui i giovani, così come i professionisti di più lunga esperienza, incontrano grandi difficoltà nell’ottenere credito attraverso gli istituti bancari – dichiara Antonello Marrocco, direttore generale di No+Vello Italia - abbiamo deciso di finanziare la metà dell'investimento per chi vuole aprire un nuovo centro No+Vello, senza interessi e senza garanzie personali, per dare la possibilità a tutti di iniziare un nuovo business, la cui media di fatturato annuo si aggira intorno ai 140.000 euro".

Essendo un format molto semplice nella gestione e con un investimento ridotto, No+Vello si rivolge a tutti quegli investitori che sognano di avere un reddito senza troppi impegni e contestualmente alle persone che vogliono crearsi un autoimpiego in un momento storico come quello attuale dove le possibilità di trovare lavoro sono sempre minori. 

Con un fatturato complessivo di 130 milioni di euro, 1.500 posti di lavoro creati e oltre 400.000 clienti, No+Vello in Italia conta 42 centri, circa 8000 clienti e un giro d’affari che nel 2011 si è attestato sui 2 milioni e 800 mila euro.

Nonostante il contesto economico difficoltoso, il settore estetica resta uno dei pochi settori che non conosce la crisi: i dati Unipro (Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche) registrano una chiusura 2011 che si attesta sui 9,3 miliardi di euro, con una crescita di un punto percentuale sull’anno precedente. Negli ultimi anni, inoltre, il mercato della depilazione in particolare, ha conosciuto un sempre maggiore interesse da parte degli uomini che si depilano sia per ragioni sportive che per ragioni estetiche. 

“Ci aspettiamo nel 2012 di arrivare a quota 100 centri aperti in Italia per un fatturato di 6milioni di euro – sottolinea Antonello Marrocco direttore generale di No+Vello Italia – Aprire un centro No+Vello è facile grazie a un investimento iniziale di piccole dimensioni e alla qualità del servizio offerto, che garantisce un’elevata redditività. E’ per questo motivo che ad oggi sono molti (circa il 50%) gli affiliati titolari di due o più centri affiliati”



Altri articoli di notizie rispetto allo stesso mese


Aprile 2012

Marzo 2012

Febbraio 2012

Gennaio 2012