Franchises News


March 10, 2010

Formazione: cosa deve aspettarsi il franchisee dal franchisor

a cura di Giuseppe Bonani

La corretta formazione è uno degli elementi che determinano il successo del franchisee. Quindi, è opportuno che il candidato all’affiliazione, prima di acquisire una franchise controlli quali sono gli impegni del franchisor in materia di formazione iniziale e nel corso del rapporto di franchising.

D’altra parte, l’articolo 3, comma 4 f, della normativa italiana sul franchising prevede che il contratto di franchising “deve espressamente indicare” la formazione fornita dal franchisor. L’articolo non definisce lo scopo e la “profondità” della formazione che deve essere fornita.
Visto che, molto spesso, le franchise sono offerte a candidati che non hanno precedenti esperienze è interesse del franchisor dare una formazione iniziale non solo sulla gestione di un’attività autonoma, ma anche un addestramento nello specifico settore della franchise.

Formazione iniziale 
Tutti gli operatori del settore concordano che l’addestramento iniziale dovrebbe coprire tutti gli aspetti operativi dell'unità di vendita, incluso la contabilità, il servizio al cliente / utente, conoscenza del prodotto o servizio offerti, politica dei prezzi, reclutamento e gestione del personale, gestione dello stock, ecc. Le franchise più professionali forniscono documenti e dispense sulla formazione iniziale, organizzati in raccoglitori ad hoc o in una sezione specifica sulla formazione del manuale operativo.
Un adeguato programma di formazione dovrebbe prevedere corsi in aula, ma anche esperienze presso i punti vendita di franchisee già consolidati nel mercato. 

Addestramento continuo 
La durata dell’addestramento post-apertura del punto vendita affiliato varia molto dal tipo di attività proposta dal franchisor: può essere di giorni nel caso di franchise di servizi fino a mesi per le attività di ristorazione. Sarebbe opportuno, però, che questa attività si configurasse come un addestramento “in corso d’opera” per permettere all’affiliato di sentirsi parte attiva della rete di franchising e di raggiungere un grado di esperienza pratica che gli permetta di guardare al futuro con tranquillità. Nel campo dell’abbigliamento questo concetto è già acquisito per via del particolare settore di attività: le collezioni, gli aggiornamenti stagionali, le campagne speciali, la preparazione delle vetrine, ecc. sono una regola. Tra l’altro, il monitoraggio attento dell’attività dei migliori franchisee consente di proporre nuove idee che possano essere adottate da tutti i componenti della rete. 
Sotto certi aspetti, l’addestramento continuo si identifica con il supporto tecnico / operativo che è un altro aspetto fondamentale per il successo delle reti.

Giuseppe Bonani

© Riproduzione riservata



Altri articoli di notizie rispetto allo stesso mese


Febbraio 2010

Gennaio 2010

Dicembre 2009

Novembre 2009