Franchises News


June 14, 2013

In Cina un nuovo salotto per il commercio | Confimprese

Da: Email Author

Apre ILE: Italian Living Experience




Mario Resca, Confimprese: «In Cina un nuovo salotto per il commercio. Grazie alla partecipazione di marchi italiani d’eccellenza» 

(Milano, 14 giugno 2013) – Apre oggi Pechino nel distretto 751, cuore del design e della moda per tutta la Cina, ILE, Italian Living Experience, un nuovo spazio espositivo dedicato alla promozione della creatività e delle eccellenze italiane, tramite prodotti, servizi ed eventi culturali focalizzati nei campi del design, dell’architettura, arte, moda, food & beverage. Ideato dall’architetto Fabio Rotella su 600 mq di superficie, promosso da Mario Resca e realizzato da un pool di aziende italiane leader nei rispettivi settori di riferimento (Benetti Stone Philosophy, Centrica, I Guzzini, Illycaffè, People&Projects, Consorzio Wylford, Silvia Ranzi Communication). ILE ha il patrocinio dell’ambasciata d’Italia a Pechino, della Camera di Commercio Italo Cinese, della Camera di Commercio Italiana in Cina, dell’Italian Trade Commission.
«ILE rappresenta – commenta Mario Resca, presidente Confimprese e sostenitore del progetto grazie alla sua recente esperienza triennale come direttore generale per la valorizzazione presso il Ministero per i beni e le attività culturali – il primo caso concreto del progetto ‘Internazionalizzazione e Retail’, promosso da Confimprese, che prevede l’avvio di un osservatorio sui processi di internazionalizzazione delle imprese italiane del commercio, nell’intento di supportare le imprese che esplorano nuovi mercati in cui svilupparsi. Nel 2012, del resto, la Cina ha messo a segno 1.000 miliardi di dollari di vendite al dettaglio con un trend incrementale del 15% su base annua. Nel ranking delle città, dove nel 2012 si è registrato il più alto tasso di crescita nel commercio, Pechino è in pole position con quasi 8 milioni di dollari di vendite (+15%) e un reddito pro-capite di 36mila dollari. Attualmente è presente il 47% circa dei retailer internazionali, mancano ancora molti marchi dalle calzature all’abbigliamento, dall’entertainment alla ristorazione fino alla gioielleria e all’accessoristica, settori ben rappresentati in Confimprese».


Laura Galdabini
Ufficio Stampa
+39 335 5212410
l.galdabini@confimprese.it



Altri articoli di notizie rispetto allo stesso mese


Maggio 2013

Aprile 2013

Marzo 2013

Febbraio 2013