Franchises News


February 19, 2009

Camicissima non rinuncia al low cost

Fonte: Distribuzione moderna

E’ volto all’espansione il 2009 di Camicissima, che sta per approdare in Grecia e Spagna e ha programmato 25 nuove aperture in Italia, dopo aver chiuso il 2008 con un +26% del giro d’affari.
Fabio Candido, presidente di Fenicia.
La crescita della rete, che attualmente conta 90 negozi, non ha subito alcuno stop e i risultati dello scorso anno sono stati di tutto rispetto. Il fatturato di Camicissima, infatti, ha raggiunto i 26 milioni di euro, registrando una crescita di ben 25 punti percentuali.

Il buon rapporto qualità-prezzo dei prodotti si è rivelato ancora una volta la scelta vincente del brand di Fenicia, la realtà imprenditoriale “che presenta gli stessi listini dal 2004 e che si è impegnata – afferma Fabio Candido, presidente dell’azienda – a mantenerli bloccati fino al 2011”.

Nessun blocco invece per quanto riguarda l’innovazione di prodotto. Insieme alle camicie da uomo - vendute secondo l’ormai classica formula di quattro referenze, di ogni taglia o colore, a 99,90 euro – ora sugli scaffali sono infatti disponibili anche i pullover, che possono essere acquistati singolarmente o nei pacchetti da tre articoli.

Queste formule di vendita basate sui principi del low cost continuano a garantire a Camicissima performance di rilievo e a generare una solida base economica per lo sviluppo della rete. Per il 2009 sono previste 25 nuove aperture in Italia e, soprattutto, lo sbarco all’estero. Sono infatti in via di definizione gli accordi per approdare in Grecia e Spagna.

“L’apertura costante di almeno 20/25 negozi ogni anno è un fattore chiave per noi – continua Fabio Candido -, perché ci consente di ottimizzare sempre più i costi di acquisto e sfruttare al meglio le economie di scala produttive e logistiche”.

Elisa Buzzi

http://www.distribuzionemoderna.info

 



Altri articoli di notizie rispetto allo stesso mese


Gennaio 2009

Dicembre 2008

Novembre 2008

Ottobre 2008