Introduzione al franchising

Da: Email Author

GLOSSARIO - FRANCHISING

Molti termini vengono comunemente usati in relazione al concetto di franchising. Chi fosse interessato ad acquistare una franchise dovrebbe familiarizzarsi con questa terminologia. Qui di seguito troverai una definizione dei termini più importanti.

Franchisor(o Affiliante)

E' l'impresa che, dopo avere messo a punto una formula commerciale standardizzata e ripetibile, la cede a terzi unitamente al marchio e ai suoi elementi distintivi che identificano il sistema promosso dal franchisor. Questo trasferimento comporta il pagamento di un corrispettivo al franchisor.

Franchisee (o Affiliato)

E' la persona fisica o la società che, firmando un contratto, aderisce ad un sistema di franchising entrando così a fare parte di una catena di distribuzione identificata da un'insegna comune.

Canoni periodici (o Royalties)

E' una somma di denaro, generalmente calcolata in % del fatturato e corrisposta periodicamente (su base settimanale, mensile, trimestrale) dal franchisee. Questa è dovuta allo scopo di remunerare il franchisor per tutte quelle prestazioni che fornisce durante la durata del contratto (assistenza tecnica, gestionale, commerciale, informazione e formazione periodica, ecc.)

Contratto di franchising

E' un documento elaborato dal franchisor che fissa i diritti e le obbligazioni delle due parti (franchisor e franchisee) e che definisce lo scopo della formula proposta al franchisee (vedi nuova legge sul franchising in vigore in Italia dal 25 Maggio 2004).

Corner (o franchise corner)

Metodo con il quale un franchisor dà la possibilità ad un commerciante di creare nel proprio esercizio uno spazio privilegiato nel quale i prodotti o i servizi del franchisor sono offerti alla clientela secondo i metodi e le direttive originali previsti dal manuale operativo.

Diritto di entrata(o diritto d’ingresso o initial franchise fee)

E' un compenso che il franchisor richiede al franchisee alla firma del contratto. I motivi che giustificano il diritto di entrata variano da franchisor a franchisor. Questo è dovuto dal franchisee per i seguenti apporti del franchisor: la licenza d'uso del marchio e degli eventuali brevetti depositati dal franchisor, la cessione del pacchetto di franchising, l’uso del manuale operativo, la formazione iniziale, l'assistenza tecnica nella fase di lancio del punto di vendita, il diritto di esclusiva, se previsto, e la formazione iniziale.

Investimento iniziale (o investimento di start up)

Normalmente, l’investimento iniziale comprende il diritto d’ingresso e l’ammontare globale necessario per iniziare l’attività dell’azienda.

Investimento totale (investimento di start up + costi di avvio)

E’ l’ammontare stimato per l’avvio completo dell’attività dell’affiliato, compresi l’investimento iniziale, il capitale circolante, il primo assortimento di prodotti e ogni attrezzatura ritenuta necessaria per rendere operativa l’azienda.

Know-how

Insieme delle tecniche, delle conoscenze, dei metodi originali concepiti e sperimentati dal franchisor per la commercializzazione dei prodotti o dei servizi. Il "know-how" non può essere protetto come i marchi ed i brevetti e come tale è usato con segretezza e trasmesso a titolo oneroso.

Localizzazione

Questo termine identifica una situazione spaziale. Nel franchising la localizzazione è intesa come la località in cui si posizionerà un affiliato.

Manuale Operativo

Il manuale operativo rappresenta il documento confidenziale che il franchisor trasmette al franchisee al momento della firma del contratto. Questo documento permette al franchisee di raggiungere rapidamente il livello di tutti gli altri franchisee, se è già operante nel settore; oppure di formarlo rapidamente e di addestrarlo nel settore di attività del franchisor, se proviene da un altro settore. Il manuale, che contiene le procedure operative del franchisor, permette al franchisee di usufruire di tutta l'esperienza maturata negli anni dal franchisor e di raggiungere più rapidamente la piena operatività.

Marchio(o trade mark)

Un marchio, costituito da un emblema, simbolo, "design" o da una denominazione, mira a identificare i beni o servizi di un'impresa e a differenziarli da quelli dei concorrenti.

Master Franchising

Il Master Franchisee (o Affiliato Principale) è un imprenditore che ha ottenuto per contratto il diritto di ricercare e nominare dei sub-franchisee nell'area in cui ha l'esclusiva.

Punti vendita diretti

Si tratta di negozi gestiti direttamente dalle aziende della distribuzione. Chi dirige questo tipo di negozio è un dipendente dell'azienda.

Punti vendita in franchising

Sono negozi regolati da un contratto di franchising e gestiti imprenditorialmente dal franchisee secondo i metodi operativi impartitigli dall’affiliante.

Rete di franchising

Organizzazione di punti vendita affiliati promossa, gestita e controllata dall’affiliante.

Ubicazione

Posizione del punto vendita in una determinata via, in un quartiere, in un centro commerciale.

Unità pilota

E' così chiamato il punto vendita (o di erogazione di servizi) gestito direttamente dall’affiliante per valutare la validità del pacchetto di franchising, che poi sarà ceduto ai franchisee, e per sperimentare sul campo le innovazioni e le modifiche dello stesso.