Articoli


I principali criteri per individuare il miglior franchising per te

Da: Email Author

Franchisor: come valutare il miglior franchising



miglior franchising

Come individuare il miglior franchising per te

E’ possibile, con una relativamente rapida ricerca a tavolino e sul campo, determinare la validità di una franchise. E’ necessario impegnarsi in prima persona in un’analisi delle franchise presenti nel mercato italiano, interpellando franchisee già operativi nella propria città, contattando esperti del settore, visitando i siti delle Associazioni del Franchising, i portali che presentano i profili dei franchisor: è un’attività che non costa eccessivamente, ma richiede tempo.

Alcuni criteri per identificare il miglior franchising

Suggeriamo alcuni criteri che possono identificare i franchisor pronti alla sfida del mercato (ad esempio nuove iniziative in fase di lancio) oppure quelli che si trovano in una fase di sviluppo e di successo commerciale.

Credibilità – Un’impresa deve essere credibile agli occhi dei suoi potenziali franchisee. La credibilità può essere può essere il riflesso di una serie di fatti e realtà: forte organizzazione centrale (ed eventualmente regionale, attraverso area manager) e esperienza dello staff del franchisor, numero di unità che fanno parte del network, anni di attività nel settore, il prototipo del negozio, la pubblicità, riconoscibilità della marca da parte del consumatore, tanto per citare i più importanti aspetti.

Differenziazione – oltre alla credibilità, un'organizzazione di franchising deve essere adeguatamente “diversa” dai suoi concorrenti del settore. Questo può esprimersi in un prodotto o servizio differenziato da quelli della concorrenza, un investimento ridotto, una strategia di marketing unica ed esclusiva, o diversi mercati obiettivo.

Conoscenze facilmente trasferibili a terzi – Il terzo criterio è l'abilità e la facilità di insegnare il sistema ad altri. Il business deve essere facilmente trasferito al potenziale franchisee in un periodo di tempo relativamente breve. Se un’attività è così complessa da non poter essere insegnata in tre/quattro mesi, l’impresa avrà difficoltà a lanciarla.

Adattabilità – E’ necessario misurare bene se un sistema di franchising può essere adattato in tutte le situazioni di mercato. Certe attività non sono replicabili in grandi aree geografiche a causa della diversità dei gusti o preferenze dei consumatori (si pensi alle diverse abitudini alimentari delle varie regioni italiane. Altre sono difficilmente adattabili per via delle leggi nazionali. Ancora altre attività funzionano per via delle abilità uniche o per il talento delle persone che hanno contribuito al successo dell’iniziativa. Da ultimo, alcune attività hanno successo solamente per via della perseveranza e della costruzione di relazioni personali.

Attività innovative e già sperimentate – Un negozio o centro pilota è necessario per dimostrare che il sistema è stato provato e sperimentato nel tempo ed è strumentale per l'addestramento dei nuovi franchisee. Il prototipo del negozio è importante come luogo di collaudo per nuovi prodotti, nuovi servizi, per testare nuove attività promozionali, e migliorare l’operatività del sistema.

Sistemi operativi formalizzati e documentati – Tutte le società che hanno avuto successo nel mercato hanno dei sistemi operativi. Ma per essere trasferiti questi sistemi devono essere documentati in maniera che possano essere comunicati efficacemente ai franchisee. Un franchisor avrà bisogno di documentare le sue politiche, le procedure, i sistemi, la modulistica e le pratiche commerciali in un manuale operativo facilmente comprensibile e/o supporto informatico adeguato.

Congruenza tra impegno finanziario e risultati economici – Il candidato all’affiliazione deve dimostrare abilità e determinazione nel reperire fondi per investire nella franchise considerata. Questo criterio deve trovare però riscontro nei risultati economici prevedibili o sicuri dopo un certo periodo di tempo.

Ritorno sull’investimento – Questo è il più importante test di validità del sistema. Un’attività in franchising deve, chiaramente, produrre un profitto. Ma oltre a questo, una franchise deve assicurare un adeguato ritorno al franchisee sul suo investimento di tempo e di denaro.

Trend di mercato e condizioni – La validità del sistema deve proiettarsi nel lungo termine. Il mercato sta crescendo o si sta consolidando? Come condizionerà i tuoi affari nel futuro? Che impatto avrà Internet? I prodotti ed i servizi rimarranno in evidenza e saranno richiesti dai consumatori negli anni a venire? Come si comporteranno gli altri concorrenti franchisor o imprese dello stesso settore? E come l'ambiente competitivo condizionerà il successo a lungo termine del franchisee.

Capitale – Mentre il franchising è uno strumento “low cost” per espandere un business, non è un metodo di espansione “a costo zero”. Un franchisor ha bisogno di capitale e risorse per costruire e perfezionare un programma di franchising. Le risorse richieste per implementare un programma di franchising varieranno in funzione del piano di espansione. Se un franchisor ha in programma di reclutare due o tre franchisee, l’investimento pubblicitario per ricercarli è ovviamente limitato. Al franchisor che pensa ad un traguardo ambizioso e aggressivo, sono richiesti investimenti maggiori in termini di comunicazione e marketing, di costi di stampati promozionali, di ricerca contatti di candidati, di attività di reclutamento e di personale destinato a tutte queste attività.

Relazioni di lungo periodo – Franchisor di successo si concentrano sulla costruzione di relazioni a lungo termine con i loro franchisee che, soprattutto nelle fasi di start up, si trovano in una fase di lavoro molto faticoso e stressante. Sfortunatamente non tutti i franchisor capiscono appieno il collegamento che esiste tra relazioni umane e profitti. Forti relazioni franchisor / franchisee mettono in grado il franchisor di ottenere migliori risultati di reclutamento (alta qualità dei nuovi franchisee), di introdurre più facilmente miglioramenti operativi nel sistema, di meglio motivare i franchisee ed il loro personale per offrire un livello costante di prodotti e servizi ai loro clienti.

Validità del management – Da ultimo, il più importante aspetto che contribuisce al successo di un programma di franchising è la forza e competenza dell’imprenditore e del suo staff. Una delle ragioni più comunemente riscontrate nei fallimenti delle iniziative di franchise nella fase start up è la mancanza di personale in numero adeguato o mancanza di esperienza gestionale. Molto spesso i nuovi imprenditori tenteranno di caricarsi di ogni aspetto del lavoro quotidiano. Oltre a concentrare molti nuovi lavori per i quali il franchisor ha poco tempo, il franchisor ha bisogno di dimostrare di possedere abilità in campi nei quali può avere anche poca esperienza: marketing della franchise, attività di comunicazione e/o P.R., gestione dei candidati all’affiliazione, formazione dei nuovi franchisee. Attenzione competente a queste aree di attività possono condizionare il futuro della franchise.

Non esiste quindi un franchising migliore in assoluto, ma i criteri sopra esposti possono esserti utili per individuare il miglior franchising per te.

Leggi anche: Analizza il Franchisor



Guarda le altre notizie di questo mese


Settembre 2012

Agosto 2012

Luglio 2012

Giugno 2012