Articoli


Perché un negozio dovrebbe adottare la vendita on-line?

ecommerce





L’evoluzione continua del mercato e delle esigenze del consumatore richiede un costante aggiornamento da parte delle franchise, in termini di acquisizioni tecnologiche, di marketing, di offerta di beni/servizi, di campagne pubblicitarie, di presenza sul territorio e nell’etere, ecc.. 

Risulta quindi chiaro che, oggigiorno, predisporre la vendita di prodotti o di servizi mediante un negozio fisico non sia più sufficiente a soddisfare i clienti e ad aumentare il giro di affari. 

Ma quali sono, in concreto, i vantaggi della vendita su l’Internet, ovvero dell’e-commerce?

  • Innanzitutto, bisogna segnalare che aumentare le vendite attraverso il negozio on-line contribuisce alla riduzione dei costi fissi del locale, in termini di affitto, di luce, di acqua, ecc.. Infatti, i costi fissi di un dominio web si aggirano intorno ai 120 euro all’anno e lo stoccaggio della merce è già previsto presso il punto vendita fisico.
  • La presenza di una vetrina on-line consente di accrescere la visibilità dei prodotti/servizi venduti presso il negozio fisico e, in seconda battuta, di creare un circolo virtuoso tra il punto vendita e l’utilizzo dell’e-commerce. Infatti, molto spesso, risulta che i consumatori, dopo avere visto l’advertising di beni o di servizi su una piattaforma on-line, si rechino in negozio per formalizzare l’acquisto.
  • Grazie all’utilizzo degli stessi canali di comunicazione dei consumatori le aziende, attraverso la vendita on-line, possono creare un legame esclusivo, diretto, costante e in tempo reale con il cliente.
  • L’e-commerce consente alle aziende l’accesso ad altri strumenti della rete (Twitter, Facebook, blog, ecc.) aumentando, di conseguenza, l’interazione con i clienti.
  • Un canale di vendita differente dal negozio fisico per proporre il proprio stock di prodotti costituisce un vantaggio economico non indifferente e permette di fare leva sulle economie di scala.
  • “La conquista del territorio on-line” rappresenta un modo alternativo per informare e attrarre una clientela che, senza questi mezzi tecnologici, non sarebbe avvicinabile. Un esempio dimostrativo in questo senso può essere dato dal rapporto tra un negozio tessile tradizionale e il pubblico giovanile.
  • L’opportunità di stringere collaborazioni con altri website nasce dal fatto che, aprendo un portale on-line si attivano, automaticamente, connessioni con altre piattaforme, che verranno in aiuto per aumentare le vendite. A questo proposito, possiamo ricordare l’acquisto collettivo come Groupon, Groupalia, Letsbonus, ecc..
  • Grazie alla fine delle barriere geografiche insita in questo mezzo, risulta possibile, ad esempio, che un negozio situato in San Paolo del Brasile possa vendere oggetti a un consumatore giapponese.

Laura Bonani             



Guarda le altre notizie di questo mese


Aprile 2012

Marzo 2012

Febbraio 2012

Gennaio 2012