Articoli


Franchising e Retail in Usa: costi per operare e alcune statistiche

Da: Email Author

Espansione in USA



retail usa

Gli Usa rappresentano un mercato per le transazioni commerciali fondamentale a livello internazionale e in grado di influire sulle dinamiche economiche a livello globale. Si tratta di un mercato molto vasto che, insieme al Canada, costituisce un vero e proprio continente, sempre ricco, nonostante la difficile congiuntura economica, di nuovi sbocchi imprenditoriali e di nuove e interessanti opportunità lavorative. Gli Stati Uniti sono caratterizzati da una forma di mercato che premia e sostiene l’iniziativa privata, non a caso è proprio qui che ha preso vita la concezione, e, se vogliamo, anche il mito del self made man, a partire dai leggendari pionieri alla conquista del West. Anche oggi, numerosi sono i punti a favore dell’espansione in questo mercato dove i costi della manodopera, degli affitti dei locali e delle utenze sono nettamente inferiori rispetto all’Italia. Inoltre, la burocrazia per aprire un punto vendita, seppur complicata per gli operatori italiani, si presenta con regole precise e chiare e di immediata interpretazione. Un altro plus del mercato statunitense, rispetto all’Italia, è incarnato dalla diffusione capillare e sistematica di Internet e di tutto ciò è connesso al mondo virtuale e alle nuove tecnologie.
Per i franchisor e i retailer italiani l’espansione negli Usa rappresenta un obiettivo ambizioso, ma se affrontata nei modi dovuti è sicuramente di grande soddisfazione
Per operare è necessario conoscere il “sistema paese” che è molto complesso, ma con regole chiare e sicure. Vediamo i punti di forza e a favore di uno sviluppo oltre oceano da parte di aziende italiane. Eccoli elencati qui di seguito: 

Costo manodopera USA / Italia (media) 

- 10%

considerando produttività/ costi: 

-35% in Usa 

Elettricità

- 50% (circa) rispetto all’Italia

Esempio costo per kilowattora per uso commerciale:

o New York $14,45 
o New Jersey $12,53
o Massachusetts $13,88
o California $12,21
o Michigan $10,74
o Wisconsin $10,43
o Pennsylvania $9,46
o Nevada $8,92
o Illinois $8,40
o Florida $9,93

(fonte: Boston Consulting Group)

Esempio costo affitto uffici (in piedi quadrati) 

- New York $70-114
- Boston $40-88
- Los Angeles $46-77
- Toronto $35-71
- Chicago 27-49

(fonte: CD Richard Ellis)

Esempio costo spazio vendita a dettaglio (questa statistica considera le città in generale; invece i costi sulle strade principali “commerciali” sono molto più alti) 

- New York $23-27
- Los Angeles $23-27
- Chicago $16-21

(fonte: Loopnet.com)

Esempio costi operativi totali (dal più costoso al meno) 

1. Tokyo
2. San Francisco
3. New York
4. Boston
5. Los Angeles
6. Philadelphia
7. Chicago
8. Atlanta
9. Toronto

(fonte: KPMG)

Esempio imposte statali sulle Società (deducibili da imposte federali)

  • Pennsylvania 9,9% 
  • California 8,84% 
  • Illinois 7,0%
  • New Jersey 9,0% 
  • Wisconsin 7,79% 
  • Michigan 6,25%
  • Indiana 8,5% 
  • New York 7,1% 
  • Missouri 6,25%

 

Charles Bernardini



Guarda le altre notizie di questo mese


Dicembre 2012

Novembre 2012

Ottobre 2012

Settembre 2012