Articoli


Come aprire un negozio online

Da: Email Author

Aprire un ecommerce



ecommerce

Piccola guida all'apertura di uno store on line.

Aprire un negozio on line può essere una buona idea per avviare un'attività commerciale senza dover affrontare le spese di avviamento di un punto vendita tradizionale e con il vantaggio di avere una platea di potenziali clienti molto più vasta.

Ultimamente, poi, le vendite dei prodotti on line sono aumentate notevolmente, almeno stando alle recenti ricerche pubblicate da autorevoli fonti (vedi http://www.giovannicappellotto.it/13916-i-dati-sullecommerce-in-italia-nel-2012/ ) e quindi diventa sempre più interessante lanciarsi in un mercato in forte espansione soprattutto in Italia.

Vediamo quali sono i passi da seguire per aprire un negozio di e-commerce.

FASI PRELIMINARI
La prima cosa da decidere è la tipologia di store on line che intendiamo avviare, se rivolto al cliente finale (B2C) oppure come fornitore di negozi fisici (B2B). Come per un'attività "reale" anche quella virtuale richiede un'attenta analisi della domanda per capire quale tipologia di prodotto potrebbe essere più facilmente venduto. Infine, l'analisi della concorrenza, ossia chi altro vende on line la nostra stessa merce, ci aiuterà a decidere prezzi e strategie di vendita e di comunicazione del prodotto per avere successo on line.

Va quindi realizzato un business plan, ossia un piano di sviluppo e di azione che tenga conto di tutte le variabili che si possono presentare quando si intraprende un'attività commerciale. Per avere un'idea di come si realizza un piano è possibile consultare internet. Ecco una guida breve ma efficace alla realizzazione del business plan: http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2011-09-06/come-fare-business-plan-170955.shtml?uuid=AaqM741D

BUROCRAZIA
Per avviare un'attività commerciale on line è richiesta l'apertura della partita iva e l'iscrizione alla Camera di Commercio. Va anche data comunicazione dell'inizio dell'attività commerciale tramite la presentazione telematica delle pratiche SUAP (sportello unico per le attività produttive) presso la Camersa di Commercio che le girerà, poi, all'ufficio commercio del Comune di residenza dell'attività intrapresa. Ricordate che per espletare tutte le pratiche telematiche è necessario avere a disposizione la firma digitale (pec). Per ottenerla è necessario farne richiesta a InfoCamere SCpA oppure agli enti certificatori accreditati il cui elenco è possibile visionare qui: http://www.digitpa.gov.it/.

FASI AVVIO ATTIVITA'
Un negozio on line alla fine non è nulla di più e nulla di meno di un'attività commerciale tradizionale, solo che lo scenario in cui opera non è quello consueto della strada ma un ambiente virtuale come la rete. Per questo motivo, vanno curati tutti quegli aspetti che sono solitamente importanti.
La prima cosa da fare è farsi realizzare un sito internet possibilmente da un professionista del settore. Il sito dovrà essere facile da utilizzare, accattivante nella forma e chiaro nelle informazioni sui prodotti e le modalità di vendita. Le schede dei prodotti devono essere costantemente aggiornate e corredate di molte foto per illustrare al meglio il prodotto ed invogliare all'acquisto.

La scelta dei fornitori è fondamentale. Che si sia deciso di vendere prodotti esteri importati in Italia o prodotti italiani o, ancora, prodotti realizzati proprio da noi, è indispensabile avere un buon assortimento di taglie, colori e tipologie da proporre al pubblico.

Vanno, poi, immaginate forme di promozione del sito e del prodotto. Come in un negozio reale, anche in un'attività virtuale è necessario che i prodotti vengano pubblicizzati verso l'esterno. Una buona idea può essere seguire le tecniche di indicizzazione delle pagine del sito per essere più facilmente rintracciabili nei motori di ricerca.
Una scelta di promozione praticabile può anche essere quella di accostare al proprio sito di e-commerce anche l'attività su piattaforme specifiche (una su tutte www.ebay.it) per ampliare maggiormente la platea di possibili acquirenti.

VENDITA ON LINE
A questo punto siamo pronti per iniziare a vendere on line.
Importante decidere la tipologia di spedizione. Il consiglio è sempre quello di affidarsi a metodologie che abbiano una tracciabilità ma ovviamente dipende molto dal prodotto che si intende spedire. Ci si può avvalere delle Poste Italiane (www.poste.it per scoprire tipologie, costi e tempi delle spedizioni) oppure di corrieri privati. In ogni caso per una maggiore sicurezza sarà bene stipulare delle assicurazioni che ci proteggano in caso di problemi durante la spedizione (smarrimento, furto o danneggiamento del prodotto).

Per le transazioni, molto utilizzato è Paypal (www.paypal.it), un metodo di pagamento sicuro che garantisce sia venditore che acquirente.



Guarda le altre notizie di questo mese


Dicembre 2012

Novembre 2012

Ottobre 2012

Settembre 2012