Articoli


Beesness di Gennaio-Marzo 2013: Editoriale

Da: Email Author

Editoriale a cura di Giuseppe Bonani



beesness gennaio

E' disponibile l'ultimo numero di Beesness, il magazine digitale gratuito su Franchising, imprenditoria e lavoro - edito da BeTheBoss.

Se stai leggendo questa pagina dal tuo PC puoi sfogliare il numero direttamente online: clicca qui

Altrimenti puoi visitare il sito dedicato: www.beesness.it

Puoi anche scaricare l'app per iPhone e iPad: vai su iTunes store.

Scarica l'App gratuita per il tuo dispositivo Android su Google Play

Editoriale di Beesness Gennaio-Marzo 2013, a cura di Giuseppe Bonani

Buon anno a tutti i lettori di Beesness e ai membri della community BeTheBoss People.

Potrà il 2013 essere un anno di cambiamento per voi che avete in fase di studio una nuova iniziativa imprenditoriale, che state studiando la possibilità di affidarvi ad un’insegna di franchising, che state cercando semplicemente un nuovo lavoro dipendente?

L’anno che si è appena concluso, ha visto grandi cambiamenti nell’economia, non solo italiana, ma anche in Europa. Tutti gli indici economici sono stati decisamente negativi e, nonostante le promesse del governo, si può prevedere che la tendenza continuerà. La più lunga recessione degli ultimi tempi ha però messo in luce la volontà degli imprenditori più determinati di adattare le loro attività alle nuove realtà di mercato e alle aree di destinazione del loro prodotti. Nel settore franchising, il 2012 ha visto i players più importanti riallineare i modelli di business e sfruttare tutte le leve possibili per rafforzare le reti con nuovi operatori, offrendo loro condizioni più “morbide” all’entrata come: eliminazione o riduzione dei diritti d’ingresso e dei canoni periodici.

In alcuni casi, dei franchisor hanno rilevato attività di franchisee che erano intenzionati a chiudere l’attività, con la perdita di location interessanti per la visibilità dell’insegna. Altri hanno approfittato della situazione di crisi riorganizzando le reti di vendita alle mutate condizioni economiche delle aree di rispettiva competenza. Anche se le notizie, i più svariati indici economici, le previsioni che seguiamo sui giornali o sui canali TV non lasciano vedere la fine del tunnel dell’economia reale, è ben vero che ancora oggi si assiste alla voglia di intraprendere di giovani determinati a mettersi in proprio e di molti - anche non più giovani - alla ricerca di una via per investire i propri risparmi in nuove iniziative imprenditoriali. Con piacere, spesso leggiamo sui quotidiani storie vere “di chi ce l’ha fatta” a trovare la giusta soluzione per la propria vita. Il 9 novembre il presidente di Confindustria e il presidente di Unioncamere hanno identificato come priorità del sistema camerale italiano per il prossimo triennio: la semplificazione, il credito e l’internazionalizzazione. Per la cronaca, il regolamento che doveva stabilire la semplificazione delle autorizzazioni previsto entro il 31 dicembre dal Governo in carica non si è materializzato. Per uscire da questa crisi, molte imprese italiane stanno affilando le armi per competere su molti mercati internazionali. Sull’argomento della internazionalizzazione delle imprese - retailer e franchisor - abbiamo richiesto ai nostri collaboratori di fornire ai nostri lettori indicazioni e suggerimenti su alcuni mercati esteri nei quali l’appeal dei prodotti italiani è sempre importante: in questo numero perciò, i lettori potranno leggere dei rapporti da alcuni paesi quali la Cina, gli Stati Uniti e le Filippine. E nei prossimi numeri parleremo anche delle opportunità per i prodotti italiani in Brasile, in Australia e in India. Inoltre, ci è sembrato utile offrire ai lettori l’intervista al Dott. Alessandro Fichera, CEO di un’azienda che assiste e organizza l’introduzione in alcuni importanti paesi le imprese italiane.

Anche l’articolo sulle agevolazioni e sugli incentivi alle imprese di Invitalia è un tema che suggeriamo di analizzare ai futuri imprenditori. Un argomento utile da approfondire - l’e-commerce - potrà essere letto in questo numero di Beesness e pensiamo che sarà trattato anche in futuro per la sua rilevanza nello sviluppo degli affari. Molti altri argomenti, che interessano il business in generale, il franchising e il mondo del lavoro in particolare, trovano ampi spazi nelle pagine di questo numero. Da ultimo, per chiudere questa nota, vogliamo dare una notizia positiva che proviene dalla International Franchise Association sulle previsioni del franchising negli Usa per il 2013. Il numero dei franchisee è previsto in aumento dell’1,4%, rispetto al 2012, pari a 757.055 unità; il personale occupato nelle aziende franchisee crescerà del 2,0% nel 2013 a 8.262 milioni di unità; per il giro d’affari delle reti di franchising è prevista per il 2013 una crescita del 4,3% per 802 miliardi di dollari.

Buona lettura e ci auguriamo di incontrarvi al Franchising Nord, salone del franchising aperto dal 25 al 26 maggio 2013. Noi ci saremo!



Guarda le altre notizie di questo mese


Dicembre 2012

Novembre 2012

Ottobre 2012

Settembre 2012