Articoli


Franchising: generatore di occupazione e misura anticrisi

Franchising anticrisi





Franchising: generatore di occupazione e misura anticrisi

Al giorno d’oggi, il franchising rappresenta la formula ideale e più idonea a garantire la continuità e una vita lavorativa attiva.

Attualmente, l’allarmante tasso di crescita della disoccupazione (oltre il 9%) nel nostro paese costituisce la preoccupazione maggiore della società e del governo. A questo proposito, molti cittadini decidono di intraprendere un percorso che consenta loro di mantenersi attivi da un punto di vista lavorativo, mettendosi in proprio con il franchising. Le cifre del settore, pubblicate ogni anno da Assofranchising, rilevano che nel 2011 il numero di affiliati ha raggiunto quota di oltre 54mila unità, con un +1,3% rispetto all’anno precedente, creando posti di lavoro per un totale di  oltre 186mila addetti (3,3% rispetto all’anno precedente).   

Ma quali sono i vantaggi insiti nella formula del franchising?

Innanzitutto, il franchising permette di aprire un punto vendita di beni o servizi con un investimento iniziale che garantisce, sia ai franchisee sia ai franchisor - i protagonisti dell’impresa commerciale o di servizi - benefici consistenti. Infatti, aprire un negozio in franchising consente al neo-imprenditore di crescere, da un punto di vista professionale, con un investimento iniziale minimo e senza rischi eccessivi, in quanto il franchisor possiede un marchio già riconosciuto e ben posizionato nel mercato. Inoltre, l’affiliante si impegna a trasmettere il know-how (costituito dal complesso dei metodi operativi sperimentati dall’impresa franchisor) al franchisee, in modo tale che quest’ultimo possa iniziare la propria “avventura imprenditoriale” con un bagaglio di conoscenze a livello organizzativo, amministrativo, gestionale e di investimento dell’impresa sotto ogni profilo. In terzo luogo, l’affiliato gode della pubblicità e della gestione del marketing implementati e portati avanti con successo da parte del franchisor. Grazie a quest’ultima attività, il punto vendita sarà riconoscibile nel mercato e godrà della reputazione, in termini di qualità e di lavoro positivo, che tutta la rete ha contribuito a costruire nel corso del tempo. Un’altra garanzia, insita nella formula del franchising, riguarda la possibilità di tracciare previsioni di redditività del proprio negozio, sulla base di dati forniti dallo stesso franchisor oppure da altri affiliati della rete. Risulta di cruciale importanza ricordare che l’implementazione del modello di punto vendita in franchising è possibile solo dopo un’attenta analisi  del segmento del mercato di riferimento per la vendita di prodotti o servizi, in termini di numeri, di qualità e di domanda da parte del bacino di utenza.

Laura Bonani            



Guarda le altre notizie di questo mese


Marzo 2012

Febbraio 2012

Gennaio 2012

Dicembre 2011